Consegue brillantemente il diploma di pianoforte nel luglio ‘92 presso l’Istituto Musicale pareggia-to “V. Bellini” di Caltanissetta provenendo dalla scuola pianistica palermitana del M° A. Trombone. Subito dopo studia a Roma, presso l’Arts Academy, con il M° Fausto Di Cesare. Si è laureato presso il DAMS di Bologna nel luglio ‘98 con una tesi sperimentale in Semiologia della Musica incentrata sul fenomeno fruiti-vo della musica pianistica new age degli ani novanta in rapporto alla tradizione pianistica tardo-romantica. Alla sua formazione pianistica hanno contribuito, oltre al M° Di Cesare, alcune delle più illustri personalità del panorama pianistico: Giuseppe Cultrera, Luigi Mostacci, Franco Medori, Lazar Berman, Klauss Kaufmann, Vincenzo Balzani. Ha ottenuto apprezzamenti in numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali: concorso pianistico nazionale ''Città di Pisa''; concorso pianistico internazionale ''V. Bel-lini'' Caltanissetta; ''Città di Marsala''; Ibla Grand Prize; ''Valle del Barocco''; ''Città di Taormina''. Secondo premio al III concorso pianistico internazionale “SEILER” di Palermo. Primo premio al III Concorso musi-cale internazionale “MAGMA” di Catania. E’ stato annoverato nelle stagioni concertistiche di importanti enti musicali nazionali, quali Agimus, Amici della Musica ecc. (Bologna, Caltanissetta, Catania teatro Me-tropolitan, Palermo, Mazara del Vallo, Marsala, Alcamo, Piazza Armerina, Fregene, ecc.). Ha eseguito re-citals in molte città italiane e tedesche per importanti enti quali: Club Parma Musicale; Associazione Musi-cale Etnea di Catania; Arts Academy di Roma; Amici del Concorso pianistico di Senigallia; Festival di Norcia; Università degli Studi ERSU di Catania; Almoetia di Taormina; Haus der Culture, Waldkraiburg e Bädh Aibling. E’ stato invitato nel 1999 al 5° incontro pianistico internazionale di Waldkraiburg (V Kla-vierwoche Waldkraiburg) ove ha eseguito il concerto KV 499 di Mozart con la Wasserburger Kammeror-chestre diretta dal M° Klauss Kaufmann. Ha pubblicato un trattato metodologico per pianoforte intitolato ''Approcci motorio ~ muscolari al pianoforte'' segnalato anche dalla rivista mensile ''Suonare News'' del Marzo 2000. Incline al repertorio romantico e tardoromantico ha da sempre avuto una particolare affinità con la figura di Aleksander N. Skrjabin, di cui ha eseguito la maggior parte delle sonate. Ha realizzato un CD (etichetta Orpheus - Caltanissetta) intitolato ''L'Universo e la Passione'' ove esegue la V e la VII sonata di Skrjabin e i Goyescas di E. Granados. 

All’attività pianistica ha affiancato l’attività musicologica. Ha realizzato centinaia di guide all’a-scolto per programmi di sala di enti concertistici siciliani. Ha realizzato e pubblicato un lavoro etnomusico-logico incentrato sui canti amorosi della tradizione contadina centro siciliana, edito dalla Kelidon di Paler-mo intitolato ‘‘I Trovatori del Sole’’. Ha condotto un lavoro di riscoperta circa la figura del compositore Lorenzo Chinnici (San Cataldo, CL, 1909 – Alessandria della Rocca, AG, 1944), culminato con la pubblicazione del-la biografia del compositore "Cuore e Fantasia - vita e opere del compositore Lorenzo Chinnici" (Edizioni Lussografica - Caltanissetta) e la revisione e pubblicazione di numerose delle sue opere. Ha realizzato un progetto musicologico incentrato sulla figura del M° Francesco Antonio Celso (Acireale, CT 1903 – 2007) edito dalla casa editrice Novecento, Catania. 

Impegnato anche in ambito didattico ha svolto attività di Tutor di Storia della Musica per l'Universi-tà degli Studi di Catania, facoltà di Scienze della Comunicazione. E’ docente di Storia ed Estetica della mu-sica dal 2003 negli ISSM e nei conservatori di Stato. Ha insegnato presso gli ISSM di Caltanissetta e Gallara-te (VA), e nei conservatori ‘‘A. Scontrino’’ di Trapani, ‘‘A. Scarlatti (già V. Bellini) di Palermo, ‘‘F. Ci-lea’’ di Reggio Calabria. Dall’A.A. 2018-19 è titolare di cattedra di Storia della Musica presso il Conserva-torio di Musica di Stato ‘‘G. Puccini’’ di La Spezia. 

Ivan Emma, Piano